Il Bioritmo Personale

L'Orologio Interno

Sei allodola o gufo? La mattina presto, appena alzato da letto, sei iper attivo e canterino come le allodole oppure preferisci iniziare la giornata con calma, dando il massimo verso il tardo pomeriggio come i gufi?

Navigare Facile

Forse le categorie di gufo e allodola sono eccessivamente rigide, pur tuttavia va riconosciuto che ogni persona ha il proprio momento della giornata preferito, nel corso del quale si sente piena di energie e per approfondire l'interessante tema dobbiamo spiegare cosa sono i bioritmi.

I bioritmi potrebbero essere definiti gli orologi interni che sovrintendono alle nostre funzioni fisiologiche, regolando il sonno e le veglia, ma anche la pressione arteriosa, l'umore, l'emotività ed altre componenti essenziali del nostro benessere e del nostro comportamento.

In altre parole il bioritmo è il ciclo fisiologico dell'organismo, il quale viene anche chiamato circadiano (dal latino circa diem) dal momento che segue un ritmo di quasi 24 ore, comune a tutti gli esseri viventi, animali e piante incluse.

Food

L'incidenza della luce si rivela allora fondamentale per le nostre funzioni vitali che non seguono soltanto il ciclo di una giornata, dal momento che esistono ritmi ben più complessi ed articolati.

Agli  inizi del Novecento il medico tedesco Wilhelm Fliess individuò, infatti, il ciclo fisico al quale si aggiunsero quello intellettuale ed emotivo, quest'ultimo individuato dall'ingegner Alfred Teltscher. negli Anni Venti.

I tre cicli vanno così a comporre l'andamento del bioritmo di ogni persona, attraverso il quale comprendere quale sia il momento migliore per affrontare una prova complessa oppure organizzare la propria vita quotidiana in maniera efficiente.